Firma digitale da LibreOffice

firma

Tra le famose quattro libertà del software open source c’è quella di “migliorare il programma e di distribuirne pubblicamente i miglioramenti, in modo tale che tutta la comunità ne tragga beneficio”. Questo è quello che abbiamo fatto elaborando una estensione ufficiale per LibreOffice che consente, direttamente tramite un pulsante della barra degli strumenti, di generare il file in .pdf e richiamare il software Dike per apporre la firma digitale.

L’estensione ha avuto riscontri positivi di quanti l’hanno scaricata e la stanno utilizzando, ma andava fatta una personalizzazione per agevolare l’uso dell’estensione all’interno dell’Ente che è partito per primo nel progetto LibreUmbria, ovvero, la Provincia di Perugia.

La personalizzazione realizzata, che sarà presentata nei prossimi giorni ai dirigenti dell’Ente, consente la generazione del documento in .pdf e la firma dello stesso tramite la firma digitale remota adottata in Provincia.

L’aggiunta di questa funzionalità rappresenta un passo importante verso la semplificazione di alcune operazioni diventate ormai di routine negli uffici.

fir

Annunci

Provincia: quasi cento gli utenti formati

A quasi un centinaio di installazioni effettuate e alcuni gruppi di utenti finali migrati in Provincia di Perugia, si fanno i primi bilanci. I questionari di percezione della qualità compilati dai partecipanti ai corsi hanno rilevato un alto tasso di soddisfazione. In particolare è stato reputato molto utile l’iniziativa formativa ed apprezzata la modalità di gestione ed organizzazione.

Voti molto alti anche per i formatori, tutti dipendenti dell’Ente, impegnati nell’attività di docenza e nell’attività di assistenza post migrazione che necessita di ausilio per la conversione di vecchi documenti e fogli di calcolo.

Apprezzato il kit di supporto consegnato, tramite il quale gli utenti hanno dichiarato di aver effettuato l’installazione di LibreOffice anche nel computer di casa, per potersi esercitare e avere a disposizione lo stesso strumento open source usato in ufficio.

I formatori, al fine di accordarsi sulle modalità didattiche e confrontarsi sui feedback d’aula, hanno stabilito un calendario di incontri periodici, con l’obiettivo di condividere la propria esperienza, supportarsi nel far fronte ad eventuali criticità rilevate e “fare squadra”. Cosa che sembra davvero riuscita.

Prima lezione

Sono iniziati oggi presso la Scuola di Amministrazione Pubblica Villa Umbra i corsi su LibreOffice rivolti ai dipendenti della Provincia di Perugia. I primi due gruppi, formati da 15 persone, hanno iniziato con entusiasmo questo percorso formativo che vuole accompagnarli nell’adozione di LibreOffice e nel cambiamento di alcune abitudini di lavoro.

I partecipanti si sono subito dimostrati interessati ed attenti. “La Provincia parte per prima in questo progetto – hanno sottolineato i formatori – perché sappiamo di essere pronti e di poter contare su persone collaborative, in grado di recepire con entusiasmo le innovazioni, così come successo in passato con la firma digitale e la dematerializzazione degli atti”. 

Le prime impressioni raccolte sono state senza dubbio positive. Perché è stata riconosciuta la chiarezza della comunicazione nel progetto, oltre allo sforzo nel voler formare con lezioni frontali tutti gli interessati.

Si prosegue quindi, a pieno ritmo con il primo gruppo di utenti pronti a tornare in ufficio per aprire LibreOffice e iniziare la verifica di compatibilità dei documenti più vecchi. Questa la sfida lanciata dai formatori: tornare in classe la prossima volta non solo con belle notizie ma anche con le eventuali criticità che emergeranno in ufficio e che saranno affrontate insieme. Senza lasciare nessuno da solo.

Corso breve di LibreOffice

abc

Domani 14 marzo partono i primi corsi di formazione agli utenti finali su LibreOffice tenuti dai formatori della Provincia di Perugia ai dipendenti dell’Ente. Il corso proposto avrà la durata di 9 ore e si svilupperà in 3 lezioni da 3 ore ciascuna.

Argomento del corso saranno:

  • una introduzione al software libero e al progetto LibreUmbria
  • gestione di documenti con Writer
  • realizzazione di semplici fogli di calcolo con Calc

A questo corso base, proposto a tutti i dipendenti dell’Ente e finalizzato ad uniformare il livello di conoscenza dello strumento LibreOffice, seguiranno corsi di approfondimento su Writer, Calc ed Impress.

Al fine di fornire uno strumento utile a supportare la didattica in aula, è stato curato un piccolo manuale sulle funzioni di base di Writer e Calc che pubblichiamo in questo spazio affinché possa essere utilizzato anche da altri.

Manuale di Writer e Calc base

Scrivere e far di conto: il primo corso su LibreOffice

Il prossimo 14 marzo parte il primo corso di formazione agli utenti finali della Provincia di Perugia, che si svolgerà presso l’aula multimediale della Scuola di Amministrazione Pubblica Villa Umbra.

Il percorso formativo, che sarà erogato con lezioni frontali a tutti i dipendenti dell’Ente, presenta una durata di 9 ore suddivise in 3 lezioni da 3 ore ciascuna. Le lezioni saranno tenute dai formatori interni all’Ente, che hanno definito un programma didattico rivolto a tutti gli utenti, al quale si aggiungeranno specifici percorsi di approfondimento per chi ne ha la necessità.

In questi giorni è ripartita anche la campagna di comunicazione interna agli utenti, anche attraverso locandine e volantini prodotti internamente e finalizzati a far comprendere le buone ragioni per l’adozione di LibreOffice.

Questo il Programma Didattico del Corso Base della Provincia di Perugia

Non c’è migrazione senza assistenza

help

Chiave di successo di un cambio software è, oltre alla formazione, l’assistenza in itinere ed ex-post agli utenti finali. Per questo la Provincia di Perugia si è dotata di uno strumento di tipo open source che potesse agevolare il ruolo di chi presta assistenza agli utenti e contestualmente garantire il rispetto della privacy secondo il regolamento interno all’Ente.

E’ stato così individuato UltraVNC, un prodotto che può essere personalizzato e che consente all’utente di effettuare una chiamata ad una delle persone che presta assistenza e che può in questo modo comprendere in modo più chiaro la problematica visualizzando il desktop del chiamante.

Oltre a visualizzare il problema contingente dell’utente, chi fa assistenza ha la possibilità di prendere il controllo del desktop remoto e mostrare la giusta sequenza di operazioni da svolgere per risolvere il problema. Una volta che l’utente chiude UltraVNC non è più possibile per chi ha prestato assistenza interagire con il pc a distanza.

La personalizzazione del prodotto e le modalità di utilizzo testate dalla Provincia di Perugia sono state documentate in modo da favorirne il riuso.

Manuale di personalizzazione e installazione di UltraVNC per la Provincia di Perugia

Parola d’ordine: collaborazione tra formatori

DSC04365

Continuano gli incontri tra formatori della Provincia di Perugia, finalizzati alla creazione di un gruppo omogeneo, che condivide modalità e materiali didattici ma che segue una linea comune per la gestione delle eventuali criticità emerse in aula.

Dopo la condivisione di quello che è stato definito un “vademecum“, con delle regole scritte sul comportamento da tenere, i formatori si sono messi al lavoro sul materiale didattico che sarà utilizzato da tutti i docenti.

Al fine poi avere uno spazio a disposizione in cui poter condividere il materiale e scrivere contenuti in modalità condivisa mediante pagine wiki, glli undici formatori della Provincia hanno “adottato” ASC, ambiente di sviluppo e collaborazione della Regione Umbria.

Lo spazio in ASC è stato predisposto per la condivisione delle slide, delle dispense e degli esercizi che ciascun formatore preparerà, oltre che per la gestione di uno spazio di discussione circa le criticità rilevate nell’uso di LibreOffice da parte degli utenti.

La condivisione dei feed sulla qualità percepita dai discenti è da considerarsi una chiava fondamentale per la buona riuscita della formazione. Per questo è stato individuato uno spazio di discussione condiviso in cui ciascun formatore si è impegnato a segnalare commenti, suggerimenti, critiche che arrivano da chi partecipa al corso.

Chi sono gli utenti che passano a LibreOffice?

Pubblicato oggi sulla Intranet della Provincia di Perugia il questionario di rilevazione utile ad analizzare le funzioni maggiormente svolte dagli utenti finali.

Le domande poste ai dipendenti sono finalizzate a comprendere la tipologia di uso che si fanno dei programmi di Office automation, al fine di tarare i percorsi formativi sulle specifiche esigenze di chi con LibreOffice ci lavorerà. Oltre questo, l’obiettivo è quello di costituire delle classi omogenee per livello di conoscenza dell’applicativo.

La notizia del questionario è stata accolta positivamente dagli utenti che nel giro di poche in numero inaspettato hanno risposto puntualmente alle domande poste. Dai primi dati è emerso che una buona percentuale dei dipendenti conosce già una suite d’ufficio di tipo open source e che la utilizza a casa.

intranetQuestionario